Costa degli etruschi - toscana mare

La Nostra Terra

Costa degli Etruschi


Toscana Mediterranea

Nella Costa degli Etruschi i colori e i profumi tipici Toscani si mescolano armoniosamente alle luci del Mare.
Siti Archeologici Etruschi, Mare Cristallino, Borghi Medievali, Parchi e Oasi Naturalistiche Protette, fanno di questo angolo di Toscana una Terra Unica.
Qui, da noi, in Costa degli Etruschi, ogni stagione dell'anno ha una sua bellezza particolare e straordinaria. Il Clima mite anche nei mesi più rigidi dell'anno consente piacevoli passeggiate in riva al mare, dove si alternano spiagge di sabbia bianca e ciotoli ghiaiosi, scogliere e pinete ombreggianti, il tutto battuto dal vento e dalle onde che rendono il paesaggio davvero suggestivo e naturale.

Se la costa e il mare sono il punto di riferimento di questa zona, l'entroterra non è da meno! Un territorio limitrofo incredibilmente ricco di oasi botaniche, di rifugi faunistici, aree protette e controllate di boschi misti riservate alla didattica e allo studio come la nostra “Riserva Biogenetica del Tombolo di Cecina”.

Una Campagna rigogliosa attraversata dalla Prestigiosa “Strada del Vino” disseminata di nobili vigneti, taluni famosissimi in tutto il mondo, e oliveti argentati.

Percorrendo la costa tra il mare e la natura si procede in un viaggio magico alla scoperta di tesori archeologici, architettonici, artistici e culturali, patrimonio della nostra terra. La Civiltà Etrusca ha lasciato in questo senso importanti testimonianze, per esempio l'unica Necropoli edificata in riva al mare.

Tutti gli Antichi Borghi sulle colline circostanti, dall'architettura medioevale pressochè intatta, sono testimonianza di una passato ricco di e laborioso fatto di cose semplici e naturali, con una spiccata predisposizione all'accoglienza e oggi al Turismo Culturale e Naturistico.

Il Mare, le Spiagge e le Scogliere

Il Mare è l'anima della Costa degli Etrusci e ne ha segnato la storia e il paesaggio, offre tramonti suggestivi, rende l'aria salubre e profumata terapia naturale per bambini. La “Bandiera Blu” assegnata dalla comunita europea, prestigioso decoro, ne conferisce la elevata qualità delle acque marine e di tutto l'ambiente circostante.

Le spiagge di sabbia bianca e finissima di San Vincenzo, Vada e del Golfo di Baratti si alternano a spiagge più scure di Cecina, Bibbona e Castagneto. L'interminabile spiaggia della “Costa degli Etruschi” è interrotta da scogliere solo a Baratti, Quercianella, Castiglioncello e Livorno. La costa rocciosa, battuta dalle onde e dal vento ha un suo fascino particolare e suggestivo, ricca di baie e insenature con piccole spieggette é accessibile a tutti, in un susseguirsi di percorsi naturali di accesso al mare, hotel, ristoranto e stabilimenti balneari.

Le Località Balneari

Castiglioncello, Cecina Marina, San Vincenzo, Baratti, Bibbona, Marina di Castagneto, Vada, Rosignano, Quercianella e Donoratico sono le più note e ricercate località della “Costa degli Etruschi”. Ciascuna con la propria storia e le proprie tradizioni, offrono ai turisti una innata e tramandata ospitalità. Hotels, Campings, Agriturismi, Stabilimenti Balneari ed ogni altra struttura ricettiva sono perfettamente in armonia con l'ambiente circostante, riservando al turista una vacanza rigenerativa all'insegna del Relax, della tranquillita e del Benessere.

Fiere e Mercatini locali, Esposizioni di Pittura, Spettacoli Teatrali, Manifestazioni Folkloristiche, Concerti, Concorsi Ippici, Parchi Acquatici e di divertimento assicurano una Vacanza per tutti.

Livorno e altri Piccoli Porticcioli Locali, disseminati su tutta la costa, assicurano anche un buon approccio al turismo da diporto con infrastrutture nuove e all'avanguardia.

I Parchi, le Oasi Naturistiche e le Aree Protette

Quando i colori verde e blu si mischiano a perdita d'occhio tra Parchi, Aree Protette, Rifugi Faunistici, pinete, spiagge e mare lo spettacolo diventa imponente e maestoso e questo tratto di costa diviene all'improvviso un territorio particolare e unico.

Il 20% del Territorio della “costa degli Etruschi” è caratterizzato da parchi e aree protette, una percentuale davvero alta per un territorio ricco di centri urbani. Un territorio, un patrimonio naturale prezioso e mantenuto tale grazie al contributo di tutti, dalle amministrazioni locali alla popolazione e ai turisti.

Vicinissima al mare l' “Oasi di Bolgheri” una zona umida, acquitrinosa splendida e suggestiva di importanza internazionale, la prima zona di rifugio faunistico istituita in italia e popolata di migliaia di uccelli acquatici migratori. Le Pinete e le Paludi sono abitate da Cervi, Daini, Anatre e Falchi.

In prossimità di Piombino l' “Oasi Orti-Bottagone” la cui caratteristica principale è quella di avere acque salmastre habitat ideale per Fenicotteri Rosa, Aironi e Cicogne. Il Parco di Punta Falcone e della Sterpaia costituito da una lussureggiante foresta mediterranea umida che si estende fino al limite della spiaggia e rappresenta il tipico Paesaggio Maremmano.

A Bibbona il “Parco della Magona” una foresta tipica “Biogenetica” ricchissima di molteplici spece di piante tipiche mediterranee, nella quale vivono in perfetta armonia daini, cervi, mufloni e scoiattoli con i quali è facilissimo imbattersi percorrendo uno dei tanti percorsi naturistici.

A San Vincenzo il “Parco di Rimigliano” entro il quale si trova la più bella spiaggia di tutta la “Costa degli Etruschi” un oasi lussureggiante di piante di ogni tipo e di una fauna tipica locale.

I Borghi Medievali

… i cipressi che a Bolgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar... sono i versi con i quali il poeta Giosuè Carducci ha descritto la bellezza di questo luogo incantevole: il Borgo Medievale di Bolgheri adagiato tra le colline e il mare , uno dei più belli di tutta la “Costa degli Etruschi” nel quale è possibile rivivere il passato.

Suvereto, Campiglia, Bolgheri, Castagneto Carducci, Bibbona, Rosignano Marittimo, Sassetta e Populonia sono borghi antichissimi caratterizzati da vicoli lastricati, chiesine silenziose, antiche botteghe artigianali.

Un itinerario fiabesco alla scoperta di castelli, parrocchie, piccoli teatri all'aperto, ruderi e paesi abbandonati e riconquistati dalla vegetazione. Una armonia architettonica Medievale suggestionata da testimonianze Etrusche, Romaniche e Rinascimentali patrimonio culturale e storico di questi luoghi incantevoli.